COME SEGNALARE L'ACCOGLIENZA DI CITTADINI UCRAINI - AMBITO TERRITORIALE DI MELZO - GESTIONALE PER SERVIZI SOCIOSANITARI

EMERGENZA UCRAINA |  COME SEGNALARE L'ACCOGLIENZA DI CITTADINI UCRAINI - AMBITO TERRITORIALE DI MELZO - GESTIONALE PER SERVIZI SOCIOSANITARI

COME SEGNALARE L’ACCOGLIENZA DI cittadini UCRAINI

Per gestire l’ospitalità in questa fase di emergenza da parte dei cittadini che si stanno spontaneamente offrendo per accogliere cittadini/e ucraini/e in fuga dalla guerra, chiediamo di seguire le seguenti indicazioni.

Per entrare in Italia per un periodo di non oltre i 90 giorni per raggiungere amici e familiari,  i cittadini e le cittadine Ucraine sono esenti dal Visto (HTTPS://VISTOPERITALIA.ESTERI.IT/HOME.ASPX#BMQUESTIONARIO)
 

Per dichiarare la presenza di un amico o familiare è necessario presentare la dichiarazione di ospitalità presso il Comune di residenza entro le 48 ore

La documentazione da presentare è la seguente:
a) Modulo di ospitalità compilato in tre copie (CLICCA QUI per allegato);
b) Fotocopia passaporto cittadino ucraino (solo pagina con fotografia);
c) Fotocopia carta di identità o permesso di soggiorno cittadino ospitante, proprietario di casa o intestatario del contratto di locazione;

E' inoltre necessario presentare dichiarazione di presenza sul territorio entro 8 giorni dall’ingresso (CLICCA QUI per allegato) presso la Questura di Milano.

https://questure.poliziadistato.it/it/Milano/articolo/11886228d88f0374e564999795

INFORMAZIONI GENERALI PER I CITTADINI UCRAINI - Provincia di Milano

In via generale i cittadini ucraini che arrivano in Lombardia devono segnalare la propria presenza al Consolato ucraino scrivendo una mail a: milanoconsolato1@gmail.com 
La comunicazione deve essere corredata dai dati essenziali (nome, cognome, data di nascita, contatti mail e telefonici, richieste di eventuale soluzione alloggiativa o comunicazione di ospitalità presso strutture, associazioni o familiari).
In questo modo il Consolato potrà avere un quadro completo degli arrivi, raccogliere le necessità e coordinarsi con le istituzioni.

Il Consolato Generale d’Ucraina a Milano, per automatizzare il processo di raccolta delle informazioni relative ai cittadini ucraini in arrivo in Italia, ha creato un form che questi dovranno compilare segnando il tipo di aiuto richiesto.

Il form è disponibile al seguente link:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScwKS8wd9dFMkKd4U5Srm-63FyStAUYgFD7GgFgjlBG-SviTg/viewform?fbclid=IwAR0BrVNb3F_TAbxNXxfeQ70jU5b60xL-abCY7iCPTkcXhjLXTNmMLIqDB8U

Tutti i cittadini e le cittadine Ucraine che arrivano in Italia hanno il diritto all’accoglienza presso i centri Prefettizi (CAS) e /o presso i centri del sistema di accoglienza e integrazione (SAI) anche se non presentano la richiesta di asilo. Verranno ampliati i servizi CAS e SAi di ulteriori posti DECRETO-LEGGE 28 febbraio 2022, n. 16, articolo 3, comma 5)

Non abbiamo ancora informazioni da parte delle Prefetture riguardo a forme di accoglienza informali o in famiglia. E’ plausibile che queste informazioni siano inviate dai Prefetti direttamente ai comuni, prima che allo sportello. Tuttavia, per comunicare l propria disponibilità scrivere o chiamare i riferimenti di seguito riportati

Tipologie di permesso di soggiorno possibile:

  • I cittadini e le cittadine Ucraine giunte in Italia possono presentare richiesta di protezione internazionale (richiesta di asilo)
  • Il Consiglio dell’Unione Europea dovrebbe dare attuazione alla “protezione temporanea” prevista dalla Direttiva europea 2001/55/Ce. E’ probabile quindi che i profughi dall’Ucraina potranno avere questo tipo di permesso con specifici diritti sul territorio italiano.

Per informazioni potete scrivere allo sportello al seguente indirizzo mail info.ucraina@coopaeris.it o telefonare dalle 14,00 alle 16,00 al numero 346 1109705.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (149 valutazioni)