Proroga Servizio distrettuale di Teleassistenza - AMBITO TERRITORIALE DI MELZO - GESTIONALE PER SERVIZI SOCIOSANITARI

archivio notizie - AMBITO TERRITORIALE DI MELZO - GESTIONALE PER SERVIZI SOCIOSANITARI

Proroga Servizio distrettuale di Teleassistenza

 
Proroga Servizio distrettuale di Teleassistenza
Il Servizio distrettuale di Teleassistenza EBM - Elettronica Bio Medicale in scadenza del contratto il 31.01.2016 ha dato la sua disponibilità per un rinnovo per da febbraio 2016 a gennaio 2017, mantenendo gli stessi accordi e condizioni del contratto in essere. Il Servizio è rivolto ai cittadini anziani e disabili residenti nei Comuni afferenti all’Ambito Territoriale Distretto 5, e precisamente Cassano d’Adda, Inzago, Liscate, Melzo, Pozzuolo Martesana, Settala, Truccazzano e Vignate. Ha come finalità la promozione della domiciliarità per i cittadini anziani e disabili come definito nel documento denominato “Linee Guida Sistema alla domiciliarità Distrettuale”, al fine di sostenere la loro permanenza a casa integrando l’aiuto dei familiari e gli interventi offerti dalle strutture pubbliche e private. Il Servizio di Teleassistenza si articolerà nelle funzioni di: •telesoccorso per fronteggiare situazioni di emergenza che richiedano un intervento immediato volto al soccorso; •telecontrollo per assicurare un'azione di prevenzione socio-sanitaria, di accertamento delle condizioni psico-fisiche e di sostegno psico-relazionale degli utenti (telefonata settimanale in giornata concordata); •verifica del corretto impiego delle apparecchiature e del livello di meccanicità acquisita nell'uso del radiocomando. Come richiederlo: l’ammissione dei cittadini al servizio avviene mediante l’apposita scheda di segnalazione disposta dall’Assistente Sociale del Comune di residenza che ne da comunicazione all’Ufficio di Piano. Nella scheda dovranno essere riportati, oltre ai dati anagrafici, sociali e sanitari anche quelli relativi alle persone (parenti, vicini, amici, volontari, ecc.) da avvisare in caso di necessità. Ruolo dell’Ufficio di Piano: sarà cura dell’Ufficio di Piano comunicare le ammissioni al servizio di , fornendo per ciascuno degli utenti ammessi i dati utili all’attivazione. Inoltre, terrà una mappa aggiornata dei movimenti degli utenti, della gestione delle entrate e dimissioni, ponendo attenzione anche alle eventuali problematiche, qualora emergessero. Numero disponibilità: è previsto un numero massimo di utenze all’anno aggiornato attraverso una graduatoria unica dei Comuni del Distretto, con lista di attesa.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)