Avviso Misura B2 DGR 4249/15 - AMBITO TERRITORIALE DI MELZO - GESTIONALE PER SERVIZI SOCIOSANITARI

archivio notizie - AMBITO TERRITORIALE DI MELZO - GESTIONALE PER SERVIZI SOCIOSANITARI

Avviso Misura B2 DGR 4249/15

 
Avviso Misura B2 DGR 4249/15
“AVVISO PUBBLICO PER L’EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI PREVISTE DAL FONDO NON AUTOSUFFICIENZA” per l’anno 2016. A PARTIRE DAL 1° APRILE AL 31 DICEMBRE .2016 Distretto sociale 5 – ATS Metropolitana CRITERI PER L’EROGAZIONE DI MISURE A FAVORE DELLE PERSONE CON DISABILITA’ GRAVE E ANZIANINON AUTOSUFFICIENTI Applicazione delle misure B2 previste dalla DGR 4249/2015 FINALITA' Il documento definisce le modalità di erogazione di misure in favore di persone con disabilità grave o in condizioni di non autosufficienza, così come previsto dalla D.g.r. n. X/4249 del 30/10/2015 (ex 2883 misura B.2). La misura si concretizza in interventi di carattere sociale per l’acquisto di prestazioni e/o servizi complementari e/o integrativi al sostegno della domiciliarietà: - Buono sociale mensile per le prestazioni di assistenza assicurate dal caregiver familiare; - Buono sociale mensile per le prestazioni di assistenza assicurate dal caregiver professionale; - Buono sociale mensile per sostenere progetti di vita indipendente; - Contributi per periodi di sollievo presso unità di offerta residenziali socio sanitarie o sociali; - Voucher sociali per l’acquisto di interventi integrativi o complementari alla domiciliarità; - Voucher sociali per sostenere progetti di natura educativo socializzante in favore di minori con disabilità; - Prestazioni di potenziamento d’interventi tutelari domiciliari (potenziamento SAD); MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA Per accedere agli strumenti previsti nel presente documento è necessario rivolgersi presso gli Uffici di Servizio sociale del proprio Comune di residenza per consegnare l’apposito modulo di domanda completo della documentazione richiesta negli orari di apertura. Resta inteso che le domande dovranno essere consegnate unicamente agli Uffici Servizi sociali al fine di verificare con il personale incaricato la completezza della documentazione prodotta. Gli interventi sono erogati previa valutazione sociale effettuata dal Servizio sociale del Comune di residenza, anche in raccordo con i professionisti individuati dalla ASST territorialmente competente, e successiva predisposizione di un Progetto individuale sottoscritto dal beneficiario o suo tutore e/o familiare. IN ULTERIORI DETTAGLI TUTTA LA DOCUMENTAZIONE INERENTE
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)